A Castelfranco Emilia la mobilità sostenibile parte alla grande con Enermia

A Castelfranco Emilia la mobilità sostenibile parte alla grande con Enermia

Sono 4 milioni i veicoli elettrici che circolano nel mondo, mezzi a basso impatto ambientale sotto ogni profilo, dalla rumorosità alle emissioni, che richiedono però sistemi di alimentazione, specifici, le colonnine di ricarica, la cui distribuzione sul territorio, tra servizi pubblici e privati, diventa essenziale per la diffusione di questa tipologia di mezzi. In Italia, sono oltre 4.200 le stazioni pubbliche parte delle oltre 2.100 postazioni di ricarica distribuite in tutto il paese. Numeri che collocano il bel paese al quinto posto a livello europeo, dietro a Germania, Regno Unito, Paesi Bassi e Norvegia, ma al 22esimo, se rapportiamo l’offerta al numero di cittadini: ne abbiamo infatti una ogni 14.300 abitanti.

Ma le cose stanno cambiando grazie a operatori come Enermia, attivi sul territorio e propositivi circa soluzioni innovative di servizio al cittadino come le colonnine di ricarica.

E’ il caso della gara recentemente vinta a Castelfranco Emilia, in provincia di Modena, dove l’aggiudicazione di un appalto vede Enermia fornitore delle colonnine di ricarica del Comune. Il caso di Enermia a Castelfranco, presto dotato di ben 6 colonnine di ricarica, dimostra come un fornitore radicato sul territorio ma con respiro internazionale, che fa dell’innovazione tecnologica e della protezione dell’ambiente la sua bandiera, possa sostenere una pubblica amministrazione capace di svolgere il ruolo di driver di innovazione, per migliorare la qualità ambientale e la mobilità urbana dei propri cittadini.