Ecobonus 110%: incentivi e opportunità anche per l’e-mobility

euro

Ecobonus 110%: incentivi e opportunità anche per l’e-mobility

Pubblicato in Gazzetta Ufficiale, il super bonus del 110%  è ormai realtà e include le colonnine di ricarica per le auto elettriche in un più ampio progetto di innovazione attraverso l’edilizia green. Un’ottima notizia ma con alcuni importanti distinguo, primo fra tutti che l’intervento in cui la colonnina si inserisce deve includere alcuni aspetti strutturali, capaci di trasformare un’abitazione portandola verso requisiti green stringenti. Gli interventi, che spaziano dal cappotto termico alla caldaia, dall’uso delle rinnovabili all’isolamento, devono costituire un importante salto in avanti nell’efficienza energetica dell’immobile che, per poter accedere agli incentivi, deve migliorare di ben due classi.

Il Decreto Rilancio  diventa quindi un autentico motore green per il paese, come green è la motorizzazione delle auto elettriche, tassello fondamentale della decarbonizzazione al centro delle politiche nazionali ed europee. La Commissione, nel Piano Europeo per la Green Economy 2050, prevede che in 30 anni il 50% dei mezzi di trasporto individuale saranno elettrici.

Ma entriamo nel merito di vincoli e opportunità di questo importante ordine di incentivi, che vanno a rafforzare le già forti spinte all’installazione di colonnine e WallBox, obbligatorie per le nuove costruzioni residenziali e per le ristrutturazioni edilizie di primo livello. Ne parla nel dettaglio Vai Elettrico.

Superbonus e colonnine, le autorizzazioni non servono